spoonfultravels blog


Bangkok · Asia

Bangkok

La Thailandia è magica...

L a Thailandia è magica, è come un pozzo dei desideri… angoli pieni di magiche situazioni quotidiane a noi sconosciute e momenti di puro rilassamento, riescono a fondersi con il nostro spirito e ci trasportano in una dimensione a cui noi non siamo abituati, ed è qui che avviene la magia, la mente si apre e si lascia trasportare da tutto questo magnifico benessere di cui abbiamo sempre avuto bisogno…


Era parecchio tempo che mio marito mi spingeva nell’organizzazione di un viaggio in Asia, mi diceva: se andrai in Thailandia te ne innamorerai… e così è stato! Sorvolando Bangkok prima dell’atterraggio, il grande fiume Chao Phraya, risalta immediatamente agli occhi… e una nube di smog copre parzialmente il panorama. Atterriamo nel pomeriggio dopo un breve scalo ad Abu Dhabi, usciamo dall’aeroporto ormai col buio. Immediatamente cerchiamo un taxi, ce n’erano parecchi, uno di loro si avvicina e ci fa capire che voleva sapere dove dovevamo andare, gli mostriamo il foglio della prenotazione dell’hotel in cui c’era scritto via e nome, dopo circa 15 minuti parlando con un suo collega, partiamo… e così finalmente ci avviamo verso il nostro hotel “Aetas Lumpini”!


Già dal percorso in macchina riusciamo a intravedere la Bangkok che ci avrebbe ospitato per cinque lunghi giorni… L’emozione era indescrivibile, ero eccitata a tal punto di non voler nemmeno andare a dormire!

L’arrivo in hotel è stato fantastico, siamo saliti immediatamente in camera dove ad attenderci c’era una doccia enorme, un letto morbidissimo e una vista mozzafiato sulla città!


Un’esperienza da ricordare…

Dopo una doccia rigenerante abbiamo la brillante idea di uscire per cena… scendiamo nella hall e chiediamo di chiamarci un taxi… Ora viene il bello, solo dopo pochi metri il tassista accosta la macchina e improvvisamente dà un cespuglio, (credetemi è successo davvero), esce una donna, la moglie, che aveva staccato dal lavoro e lui gentilmente ci chiede se poteva venire con noi, quale è il problema, nessuno, la moglie sale, saluta, abbassa tutto il sedile del passeggero e si mette a dormire, tutto questo con noi dietro… Ok buonasera Bangkok!!!!!

Arriviamo in questo ristorante, non lontano dall’hotel, piove tantissimo, scendiamo, e subito capisco che ciò che avevo davanti non era affatto di nostro gradimento, per terra è tutto bagnato, all’entrata grandi vasche contenenti tantissimi pesci con una bilancia per pesarli e tavoli con sedie di plastica arredano questo locale… Chiedo cortesemente, facendomi capire, di poter cambiare ristorante, la moglie sempre in macchina che dormiva… Arriviamo davanti ad un altro ristorante molto simile al precedente, capisco quindi che o così o pomi !!! Entrando stessa situazione, con la differenza che sedie e tavoli sono in legno, perfetto ci accomodiamo e ci chiedono di scegliere il pesce che vogliamo mangiare… l’avremmo pagato al peso… cena inaspettatamente ottima! Servizio cortese e cibo freschissimo! Il benvenuto, Bangkok, ce lo ha dato così… sazi e felici della nostra prima esperienza andiamo a dormire!! (Perdonatemi ma purtroppo non ricordo il nome del ristorante)…


Buongiorno Bangkok!!

Ricordo ancora quando i miei occhi si aprirono quella mattina…

Sveglia alle sei, una colazione veloce e la nostra prima guida, Pa ad attenderci nella hall.

Partiamo alla scoperta di mercati e storia… La nostra prima tappa “Maeklong Railway Marketil mercato sulle rotaie!

Prima di arrivare al mercato, una breve sosta alla serra di orchidee giganti ci incanta! Abbiamo avuto la fortuna di assistere alla creazione di caramelle fatte con il cocco avanzato e di scoprire varietà uniche di orchidee mai viste!

Eccoci finalmente arriviamo al “Maeklong Railway Market“…


Il Mercato sulle rotaie, colori e sapori…

L’aria che si respira è diversa, i miei occhi e il mio naso non sono abituati a questo caleidoscopio di odori, profumi e colori… ovunque mi giro rimango esterrefatta! Iniziamo a camminare, ecco l’entrata, la guida ci da degli accorgimenti, non dobbiamo coprirci il naso o fare smorfie di cattivo gusto, infatti gli odori sono fortissimi, il mercato inizia con frutta e verdura e fino qui tutto era sopportabile, continuando a camminare iniziano i banchi della carne e del pesce, tutto è allestito spartanamente con cibo appeso e per terra a ridosso delle rotaie, le tende coprono tutta la via e gli odori non hanno modo di uscire…

Così mi giro verso Pa la nostra guida e le faccio capire che l’odore era per me insopportabile.. vedo Lorenzo fuggire per una piccola via, per prendere un po d’aria, ma io non volevo scappare, vedevo Pa con una specie di tubicino bianco in mano che ogni tanto poggiava vicino al naso… ora ho capito, tantissimi Thailandesi né fanno uso, è una specie di mentolo per il naso, apre le vie respiratorie e dà un un buon odore.. me lo passa e finalmente un odore sopportabile sfuma i forti odori circostanti…

E' stata un’esperienza inimmaginabile che rifarei assolutamente, cosa importante, portare rispetto per le persone che vivono ogni giorno lavorando con amore in quel mercato e apprezzare una cultura differente dalla nostra, senza giudicare… Non abbiamo visto il treno passare, ma è stata comunque un’esperienza che ricorderemo per sempre! Usciti da lì il mio primo acquisto è stato una scorta di questi piccoli inalatori al mentolo per il naso… ottimi amici in determinate situazioni!!


L’emozione del mercato galleggiante…

Finalmente lui, il mercato galleggiante Damnoen Saduak Floating Market”!! Emozionata come una bimba di cinque anni alle giostre, saliamo sulla nostra barchetta in legno e iniziamo il giro…

Case che affacciano sul canale e bancarelle di souvenir animano questo luogo… è sicuramente molto turistico ma a noi è piaciuto ed io lo consiglio!!

E’ particolare... puoi prenderti un coconut e gustartelo sulla barchetta che gira tra le vie del mercato…

“E’ uno scenario surreale, chiacchiere da mercato in lingua thailandese, arcobaleni di oggetti locali che incorniciano i piccoli canali e animali mai visti che puoi coccolare per pochi Bath”

Ed eccolo il mio attimo preferito, scesi dalla barchetta abbiamo visitato l’interno del mercato, bancarelle con gingilli locali e una caffetteria per un buon caffè ….

Poi lui e le nostre coccole… i cinque minuti più teneri di sempre con il Loris lento! E’ incredibile poter coccolare questi animali e poterli vedere da così vicino!!


Il Tempio del Buddha sdraiato e dei massaggi Thai… 

Nel primo pomeriggio il nostro tour ci porta a visitare ilWat Pho”, un tempio buddista nel cuore di Bangkok, a due passi dal Grande Palazzo Reale.

Un grande passaggio con due statue ti invitano ad entrare nel Wat Pho..

Al suo interno giardini curati, pagode e vari edifici accolgono il nostro sguardo, le pagode sono di un’estrema bellezza e autenticità, un labirinto di sana piacevolezza, che ti fa venir voglia di girare e rigirare per osservare al meglio ogni dettaglio.

Famoso sia per la sua maestosità, con il suo Buddha sdraiato, lungo 46 metri e alto 15, che per la sua storia.

Luogo di nascita della prima università Thailandese, dove poter studiare l’arte dei massaggi tradizionali e apprendere ricette di erboristeria e medicina passata tramandata di generazione in generazione!

Pareti con murales raffiguranti i primi insegnamenti sui massaggi thai e sulla loro storia, raffigurano le linee della digito pressione da eseguire durante l’esecuzione di un massaggio. Tutto il complesso è un coinvolgimento di ornamenti e statue, ma la più travolgente rimane lei, la Statua del Buddha sdraiato!

Quasi impossibile da fotografare nella sua totale grandezza… Si rimane sbalorditi da tanta imponenza da rimanere a bocca aperta di fronte a tanta bellezza!! Impossibile da non visitare!


Un aperitivo al Lebua at State Tower…

Nel nostro primo giorno a Bangkok, abbiamo conosciuto una coppia di Brescia, con cui abbiamo passato poi la serata… ed è così che decidiamo ad unanime di andare al Lebua at State Tower”! Uno degli Sky line più belli della città… dove una tappa è d’obbligo se si va a Bangkok!! Peccato per la pioggia, siamo dovuti rimanere dentro, ma la vista grazie alle sue enormi vetrate era comunque affascinante… immagino cosa sia in una bella serata …

Il lusso più sfarzoso ci dà il benvenuto mentre saliamo nell’ascensore, tutto è adornato di specchi e oro, arriviamo nella sala dove ci fanno accomodare per un semplice aperitivo, musica jazz fusion e luci soffuse animano delicatamente l’inizio della nostra serata…


Una cena autentica in un vicolo di Bangkok…

Vista la pioggia decidiamo di andare a cena in un altro ristorante… sono le nove, uscendo dal Lebua, camminando in una stradina, ci imbattiamo in un ristorantino con due entrate, era piccolo e grazioso, diverso da quello della sera prima…

“Viaggiare è un labirinto di esperienze inaspettate, che spesso ti dà modo di vivere emozioni e gusti che mai avresti immaginato di incontrare…”

 Entriamo attirati dalla bellezza unica di quel minuscolo posticino! Tipico ristorante Thailandese modernizzato.. unica pecca, la salsa di pesce, la mettono ovunque, l’abbiamo assaggiata, ma niente ha un odore fortissimo che ti entra nel naso! Noi siamo riusciti a capire come si chiamava e ci siamo fatti scrivere su un foglietto - No salsa di pesce - in thailandese - ไม่มีน้ำปลา -a parte questo piccolo dettaglio, la cena è stata ottima, bisogna aprire la mente e gustare i nuovi sapori che ci ospitano nei nostri viaggi e ogni esperienza sarà unica e indimenticabile!


La meraviglia del Palazzo Reale Bang Pa-In Palace

A poco più di un’ora da Bangkok e a circa venti minuti da Ayutthaya, vi è la residenza estiva del re, Bang Pa-In Palace”!

Costruita dal Re Prasat Tong nel 1632. Immersa in un silenzioso e quieto parco, lontano dalla frenetica Bangkok, la residenza estiva si mostra colorata e diversa da tutto ciò che avevamo visto fino ad allora. E’ un insieme di vari palazzi diversi l’uno dall’altra, è una combinazione eccezionale ed unica di vari stili architettonici, thailandese, cinese ed europeo!

Abbiamo potuto visitare un palazzo reale in stile cinese, (Wehart Chamrunt), una torre di avvistamento affascinante, (Ho Withun Thasana) e un maestoso tempio costruito nel bel mezzo del lago, (L'Aisawan Thiphya-Art).

All’entrata ho ricevuto un sarong da indossare, visto i miei pantaloncini troppo corti!

Oltrepassata l’entrata si viene avvolti da una pace percettibile a tutti i sensi… si viene trasportati in un’altra dimensione, fino ad allora sconosciuta!

La cura dei giardini è così minuziosa, tutto è immerso in un mare di prati verdi e ogni edificio ha colori e rifiniture uniche!!

Il lago che circonda la Residenza, è uno specchio d’acqua che diffonde un’armonia e riflette i magnifici edifici che lo circondano!!

Mi ha colpito molto la storia e la pacatezza a cui il mio corpo ha ceduto, entrando in questa dimensione, così diversa dalla Bangkok che avevo vissuto fino ad allora!

Un paio d’ore sono bastate per vivere questo scenario in pieno relax!


Ayutthaya e suoi segreti…

Andando via dalla residenza estiva del Re, ci dirigiamo in auto al Parco storico di Ayutthaya”…

Ancora ricordo l’emozione e i brividi che ho provato trovandomi ad Ayutthaya! Il mio viso avrebbe voluto poter avere mille occhi in quel momento per poter gustare e osservare ogni minimo dettaglio di quelle rovine così suggestive e piene di misteri… Questa meraviglia risale infatti al 1351, costruito tra i fiumi Chao Phraya, Pa Sak e Lopburi, ospitò abitanti di origini Thai, Cinesi, Khmer, Malesi e indiane, definendosi così una città cosmopolita.

Il Parco è immenso e camminare tra le sue rovine ha un non so che di mistico e contemplativo! Nel lontano 1767, Ayutthaya fu invasa dai Birmani che incendiarono e distrussero ogni cosa, al loro passaggio…

Continuo a camminare tra Buddha di ogni dimensione con teste e senza, grandi pagode che circondano uno scenario incantato fanno da padrone in questo luogo che un giorno lontano ospitava varie civiltà, facendo di Ayutthaya una città assolutamente unica!

Ma la pelle d’oca quella vera, solo davanti all’albero con la testa del Buddha tra i suoi rami, riesce ad emozionarmi al tal punto che i miei occhi si riempiono di lacrime di gioia… non posso credere a ciò che sto guardando ed incredula tutt’ora, riguardo la foto e mi emoziono ancora e ancora..


Il Tempio della statua che pianse…

Wat Phanan Choeng 

Lasciata la città vecchia di Ayutthaia ci dirigiamo verso un Tempio, a lei vicino, il Wat Phanan Choeng”!

Una leggenda narra, che il Buddha che si trova in questo tempio, pianse quando i Birmani depredarono la Città di Ayutthaya nel 1767… Abbiamo potuto assistere alla vestizione del Buddha alto circa 20 metri e ricoperta totalmente d’oro… Thailandesi da ogni dove, ogni giorno si recano a questo Tempio lasciando davanti ad essa, offerte di ogni genere, e pregando ad alta voce creano una sinfonia unica e misteriosa!

La nostra giornata nel passato di una città fantasma, l’abbiamo passata insieme alla nostra guida, che tutt’ora sentiamo, Po, guida straordinaria che è riuscita a farci apprezzare e capire, più a fondo, le origini e la storia di una Thailandia ormai scomparsa…


“La Thailandia è così, ti fa innamorare… riesce ad immergersi nell’anima, non ti chiede permesso… sovrasta i pensieri e ti riempie di stupore… le emozioni che si provano rimangono vive dentro di noi e in un modo o nell’altro, ci spingeranno a voler tornare a rivivere quelle sensazioni di pace inconfondibili… e insostituibili… tutto questo è il richiamo dell’Asia… bisogna viverla per capirla e tornarci per comprenderla…“


Silom Village e la magia delle Danze Thai….

La sera scende un’umidità pazzesca… e nel mese di settembre ogni sera del nostro soggiorno a Bangkok ha piovuto…

A me non interessa poi molto che piova o ci sia il sole, un ombrello e via… Via alSilom Village”, una piccola oasi di pace, un villaggio, se così si può dire… pieno di negozietti e lucine che fanno di questo luogo un posto incantato, che non mi sarei mai aspettata di vedere nella frenetica Bangkok!! 

Al suo interno vi è tipico ristorante Thai, all’entrata si consegnano le scarpe, e ci si accomoda ad un tavolo lunghissimo con altre persone, e mentre si cena si può assistere a uno spettacolo di danze tipiche Thailandesi!

E’ stata una serata piacevole, accompagnata da uno spettacolo unico, abbiamo assistito all’antico dramma, danzato su musica suonata dal vivo, con l’uso di maschere tipiche Thailandesi!


Un buongiorno al Grande Palazzo Reale… 

Oggi la nostra guida è Maria!! Con la sua spontaneità e la sua intraprendenza ci ha guidato verso il leggendario “Phra Borom Maha RatchaWang” al centro della caotica Bangkok!

Già nel pulmino ci spiega la vita quotidiana dei Thailandesi, loro mangiano ad ogni ora e non si arrabbiano per piccolezze, come facciamo noi…

Se c’è il traffico, dice, è inutile arrabbiarsi, loro vivono così, nella quiete interiore in un frenetico caos oggettivo ma sopportabilmente calmo e silente…

“In Thailandia domina il buddismo Theravada. E’ la più antica filosofia di Buddismo esistente! Si basa su una teoria fondamentale, le “quattro Sublimi Verità “, più semplicemente descritte come il Problema - la Causa - la Soluzione e il percorso alla soluzione…”


“Questa è pace interiore”

Ancora ricordo l’allegria di quel giorno… Arriviamo finalmente al “Grande Palazzo Reale”, l’entrata è possente, e come gli altri Templi anche questo è un insieme di edifici decorati minuziosamente a mano con una precisione e fantasia unica e inconfondibile, tutto il complesso è racchiuso in una cerchia di mura lunghe 1900 metri.

E’ la Residenza ufficiale dei Re della Thailandia e al suo interno vi è una cappella, il Wat Phra Kaew” ( che significa Tempio del Buddha di Smeraldo ) costruito appositamente per custodire il sacro “Buddha di Smeraldo”, il più venerato di tutta la Thailandia; dal vivo è piccolo ma grazioso, si trova dentro una teca ed è ben custodito.

Statue, templi, cappelle, affreschi, sale reali…costituiscono il Grande Palazzo Reale, l’architettura Thai è ben definita, dai colori dei mosaici, ai tetti unici a punta, all’oro onnipresente. Le statue che ornano questo complesso così maestoso, sono bizzarre e affascinanti, ce ne sono di varie grandezze, da grandissime a più piccole!

Spesso bisogna togliersi le scarpe per rimetterle e ritoglierle nuovamente per entrare e uscire dai vari edifici…


Straordinario Tempio del Buddha D’Oro

 Lasciato il Grande Palazzo Reale, non possiamo farci sfuggire l’incredibile tempio del Buddha D’Oro il “Wat Tramit”, forse il più importante di tutti!

Molto simile ad una pagoda rialzata, è diventato uno dei templi più visitati e apprezzati di Bangkok! Ciò che lo ha reso così importante è il Buddha D’Oro che viene custodito al suo interno e la sua storia…

 

Un velo di mistero e una storia reale…

Questa statua ha il primato di essere il Buddha in oro massiccio più grande al mondo, con un peso di 5 tonnellate e un’altezza di 4 metri!

….. Dopo essere stata spostata da Rama I da Ayutthaya a Bangkok, ed essere stata scoperta togliendo lo strato di gesso che la ricopriva, nel 1935 la statua venne trasportata dal Wat Chotanaram, nel quartiere cinese dove si trovava, a un magazzino adiacente al Wat Tramit, che a quel tempo non aveva uno spazio abbastanza grande per ospitarla, questa venne lasciata chiusa per 20 lunghi anni!!

Nel 1954 Il Wat Tramit venne ampliato e fu realizzato un edificio abbastanza grande per ospitarla. Nello spostare la statua, le corde si ruppero e cadendo alcuni pezzi si staccarono, grazie a questo episodio si resero conto che la statua era formata da nove parti in oro massiccio, che unendole tra loro, si incastravano uniformemente formando il Buddha in tutto il suo splendore! Potendola smontare e rimontare facilmente grazie a una chiave che trovarono nella base di gesso, riuscirono facilmente a spostarla e ricollocarla nel posto dove oggi, d’allora si trova…

Questo accadde proprio in concomitanza della ricorrenza dei 2500 anni dalla scomparsa di “Gautama Buddha”, questa coincidenza venne vista dai Thailandesi come un miracolo da ricordare!!

L’importanza e la storia di questa statua ha suscito in noi un interesse estremo, essendo io e mio marito affascinati dalle varie storie e misteri che il mondo racchiude… Visitatelo è un piccolo angolo al centro di un caos che va gustato e ammirato!!


La pace nel tempio di “Wat Suthat”

 Se cercate la pace e un momento di puro relax, questo posto fa al caso vostro… L’abbiamo visitato nel tardo pomeriggio e ciò che colpisce immediatamente entrando nel cortile adiacente al Tempio, sono le centinaia di statue di Buddha che lo circondano…

Sono circa 390 e sono in fila sotto dei portici che li proteggono dal tempo… è uno dei Templi più caratteristici e silenziosi che abbia visto in tutta Bangkok! Monaci che passeggiano e pregano fanno da cornice ad uno scenario altamente spirituale e mistico…


Un quadro di Hesher.. L’Mbk Center

& la Bangkok di lusso

E’ arrivato il giorno di scoprire la Bangkok delle bancarelle, dei centri commerciali e del lusso…

L’ultimo giorno lo abbiamo dedicato allo shopping e allo svago, la nostra prima tappa è stata al Siam Paragon”, un centro commerciale dove ad oggi non sarei andata se non per il favoloso pranzo a base di sushi a un prezzo incredibile di 20€ in due… Per il resto lo abbiamo girato in un’ora molto velocemente, non sembrava di stare in Oriente tanto meno a Bangkok, e ciò non era di mio gusto, ma un paio di “vasche” in questo vivaio di gente andava fatto…

Usciti dal lusso e lo sfarzo ci dirigiamo “all’Mbk Center” (Ma Boon Khrong Center) il centro commerciale impossibile da girare tutto in un giorno!!!

Otto piani di negozi e bancarelle di ogni genere… ogni piano ha il suo parcheggio, ci si può perdere tanto è grande!!! Abbiamo visto negozi di ogni genere, dalle gioiellerie, ai negozi di elettronica, alle bancarelle di souvenir e l’ultimo piano dedicato tutto al cibo!!! Credetemi è impossibile cercare di farvi comprendere la grandezza di questo posto, bisogna andarci per capire la sua immensa superficie!!!

Abbiamo acquistato parecchie cose e svuotato i nostri portafogli!!!

Al contrario del “Siam Paragon”, questo consiglio di vederlo, è unico ed immenso, hai la percezione di essere in oriente e già questo basta per girarlo anche solo un paio d’ore! (Noi ci siamo stati 4 ore e siamo riusciti a vederne solo una piccola parte).

Adoro portarmi a casa un ricordo e quando siamo in giro per il mondo oltre ai cucchiaini, cerco anche le palle di natale come ricordo, questa volta il "gufetto" è diventato il mio addobbo natalizio che metterò sull'albero ogni anno!!

Ad oggi non avevamo ancora preso i famosi mezzi di trasporto locali, i Tuk Tuk!! Usciti dall’MBK decidiamo di tornare verso l’hotel con questo mezzo caratteristico… peccato per il traffico!!! Siamo rimasti bloccati per due ore, in mezzo allo smog, e Roma in confronto è un’oasi verde… alla fine tra vicoli, stradine e scorciatoie scendiamo e ci incamminiamo a piedi verso l’Hotel, uno Starbuks lungo la nostra strada ci invita ad entrare per riposare corpo e mente da tutta quel trambusto…


“Bangkok"

Bangkok è la città più inquinata che io abbia mai visto, ma non si può non amare una cultura così genuina… la mia Bangkok è piena di sorrisi e colori, puoi rilassarti perché nessuno toccherà mai le tue cose e il rispetto è stato l’invito più onesto e la presentazione più dolce… a Bangkok ci siamo sentiti sicuri, sicuri di poterci muovere da soli dove e come volevamo… Se avete pochi giorni godetevi i templi e la sua città antica… mangiate un pad thai in un posticino locale, e assaggiate le prelibatezze fritte che i banchi lungo le strade offrono, immergetevi nella cultura e girate per i vari templi che ne fanno parte… fate un giro sul fiume Chao Phraya per vedere la città e assistete a un incontro di Muay Thai …

Questa è la mia Bangkok, da un viaggio ognuno di noi vede cose diverse e prova sentimenti differenti, l’importante è vivere il viaggio come piace a noi con i suoi pro e i suoi contro… Mi dicevano che Bangkok “puzzava” che non era un gran ché… opinioni soggettive, tutto qui, a me Bangkok è piaciuta e se devo dirvi la verità ci tornerei con molto piacere.. abbiamo visto parecchio, ma non si finisce mai di scoprire tante cose, che solo dopo essere tornati a casa ci si rende conto di non aver visto!! Quindi studiate bene i vostri giorni a Bangkok e lasciate da parte le frivolezze, date spazio alla vera cultura!!


Arrivederci Bangkok 

Quando si arriva al giorno della partenza si è sempre un po malinconici, mi chiedo se mai ritornerò a rivivere questa splendida città e nel tragitto dall’Hotel all’aeroporto ci guardiamo felici le foto scattate in quei giorni…

La nostra prossima avventura è l’isola di Samui, salutiamo la “nostra Bangkok” con il cuore pieno di emozioni, è una città che riesce a invadere i tuoi sentimenti di energia positiva… Grazie Bangkok, scrivendo di te ho rivissuto quelle emozioni e una lacrima salata scendendo sulla guancia mi ha fatto ricordare i valori e la pace che hai saputo donarci in quei pochi giorni che ti abbiamo vissuta… Amatela e lei saprà ricambiarvi onestamente in tutto il suo splendore!!


Un cucchiaino con un fiore … 

Avrete capito il mio amore per il caffè...  e per la piccola posata con la quale in tutto il mondo giriamo lo zucchero o il miele nel cappuccino, caffè e latte o il caffè... Ovunque io mi trova, per me un caffè al giorno è d'obbligo!! Ma questa volta il cucchiaino non l'ho preso in una caffetteria, bensì al Silom Village! Oltre ad essere piccolo il cucchiaino con cui abbiamo gustato delle verdure, erano piccoli anche i piatti e le ciotoline... Ha attirato immediatamente la mia attenzione un fiore inciso in cima al piccolo manico, è stato amore a prima vista, e come ricordo di quella sera, e grazie a mio marito che l'ha preso per me... ora nella mia collezione c'è anche questo splendido e piccolissimo cucchiaino!! Io lo trovo delizioso ed unico...


 Cos’è il Durian…

Il Durians è un frutto che io e Lorenzo abbiamo soprannominato, il frutto puzzone!!

Come potete vedere dalle foto non si può portare negli alberghi e in luoghi chiusi, è un frutto locale, è molto particolare, ne ho assaggiato un pezzetto e l’ho mandato giù a forza con un gran bel bicchiere d’acqua!!! Quando viene aperto sprigiona un odore talmente forte da entrarti in gola… da allora non l’ho più voluto mangiare ma siete liberi naturalmente di provarlo, c’è a chi piace!!


Hotel & Ristoranti

 

• Hotel Aetas Lumpin

1030/4 Rama IV Road, Thungmahamek, Sathorn, Bangkok 10120, Thailandia

• Lebua at state Tower

   1055 Silom Road | State Tower, Bangrak, Bangkok 10500, Thailandi

• Silom Village

     286 Silom Road, Bangkok, Thailandia

• MBK Center

     444, Phayathai Road | Pathum Wan, Pathum Wan, Bangkok 10330, Thailandia

• Siam Paragon

   991, Rama 1 Road | Pathum Wan, Bangkok 10330, Thailandia 

• Nahm

   27 S Sathorn Rd, Khwaeng Thung Maha Mek, Khet Sathon, Krung Thep Maha  Nakhon 10120, Tailandia

• Kai Thort Jay Kee

   Adiacenze Parco Lumphini, Bangkok, Thailandia

• Aoi Japanese Restaurant

   991/1, 1st Floor, Rama I Road, Bangkok, Thailandi


 Cosa vedere a Bangkok

 

• Maeklong Railway Market

   Muang Samut Songkram, Samut Songkhram 75000, Thailandia

   Durata del tour: 1 ora

• Damnoen Saduak Floating Market

   Damnoun Saduak, Ratchaiburi, Damnoen Saduak 70130, Thailandia

   Durata del tour: 2 ore 

 Tempio “• Wat Pho” ( dove si trova la statua del Buddha Sdraiato)

   2 Sanamchai Road. | Grand Palace, Pranakorn, Bangkok 10200, Thailandia  Orario 08:30/17:00

   Durata del tour: circa 1 e mezza

• Palazzo Reale “Bang Pa-In Palace

   Highway 308 | Ban Len, Bang Pa-in 13160, Thailandia

   Orario: 08:00/16.00

   Durata del tour: due ore e mezza

• Ayutthaya

     La città vecchia dista circa 60 Km da Bangkok

     Durata: 2 ore  

• Wat Phanan Choeng

     Moo 2 | Khlong Suan Phlu, Ayutthaya, Thailandia

• Grande Palazzo Reale (Phra Borom Maha Ratcha Wang)

     Na Phra Lan Rd, Maharaj Pier | next to Wat Phra Kaeo Temple Complex,

     Bangkok, Thailandia (Banglamphu)      

 • Wat Phra Kaew ( tempio del Buddha di Smeraldo )

     Orario : 08:30/ 15.30

   Durata del tour: 2 ore

• Wat Tramit

   661 Chaoren Krung Road | Talad Noi, Samphanthawong, Bangkok 10100,

   Thailan

   Orario 08:30/17:00

 Durata del tour: 1 ora

• Wat Suthat

   Bamrung Mueang Road, Bangkok 10200, Thailandia

   Orario 08:00/17:00

   Durata del tour: 30/45 min

 

 Noi ci siamo organizzati i Tour dall’Italia e ogni giorno avevamo una guida che ha reso il nostro soggiorno a Bangkok indimenticabile !!

I tour di un giorno variano tra 60€ / 80€ tutto compreso!

 

Se siete interessati all’organizzazione di tour a Bangkok questo sito è ottimo!!

GETYOURGUIDE

https://www.getyourguide.it/grande-palazzo-reale-l3803/

 


I mezzi di Trasporto  

Come accennavo sopra, il traffico a Bangkok, è noto in tutto il mondo… a qualsiasi ora del giorno e della notte puoi ritrovarti bloccato senza via di uscita, com’è successo a noi!!

I mezzi a disposizione per girare Bangkok sono tanti!!

 

  • Il più utilizzato è lo lo Sky Train o BTS (una linea ferroviaria sopraelevata)

   I distributori di biglietti accettano banconote (NO quelli per la BTS,

   dove vengono accettate solo monete da 1, 5 e 10 THB) non lasciano i biglietti,

   ma dei gettoni neri.

 

  • I battelli pubblici che percorrono il fiume, può essere un’esperienza diversa.

 

  • Noi abbiamo utilizzato i Tuk Tuk e Taxi.

   Comunicare con la maggior parte dei tassisti di Bangkok, può essere un

   problema perché non parlano una parola di inglese!!! Ma sono a buon mercato e

 disponibili 24 ore al giorno, quindi io li consiglio!!

 

  • I Tuk Tuk

   La tariffa per muoversi con questi mezzi tipici a tre ruote, tutti illuminati e con

   suoni strani, va chiarita fin da subito, gli autisti di Tuk Tuk ci provano sempre ad

   aumentare il prezzo della tratta, contrattare è la miglior cosa. Ad esempio un

   paio di chilometri potranno costarvi circa 30 THB! Evitate di prendere i Tuk Tuk

   nelle ore di punta, se non vuoi rimanere bloccato nel traffico! Dalle 11:00 alle

   16.00 è l’orario migliore.

 

  • L’Airport Link è una scelta ottima, se non si vuole prendere il taxi!

   Noi abbiamo preso il taxi dall’aeroporto a Lumpini e abbiamo pagato circa 300

   THB, la comodità di mettere le valige nel portabagagli è impagabile dopo tante

   ore di volo!!

 


Il cambio è molto favorevole e ci siamo concessi parecchie comodità!

CAMBIO: THB 100 - EURO 2.57€ ( CIRCA)

 

Karen P.     19 gennaio 2018

9 comments on “Bangkok · Asia”

  1. Bellissimo articolo ❤
    Pieno di emozioni che ti fanno venire subito voglia di partire ! Bravissima ! Non vedo l ora che escano gli altri articoli sull' Asia !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow me on Instagram


Booking.com

Karen Pinna

In ogni articolo, racconterò le nostre avventure e disavventure… Vi parlerò dei luoghi che abbiamo visitato e vi darò dei consigli secondo il mio punto di vista, in quanto credo fermamente, che un viaggio è assolutamente soggettivo, ogni persona può vedere, assaporare e vivere lo stesso luogo in maniera completamente differente dal mio.

Benvenuti sul mio Blog di Viaggi…


Karen Pinna


www.spoonfultravels.com

LOGO CREATOR:  Altavilla Veronica | CONTENT CREATOR: Karen Pinna | WEB DESIGN: Djk Grafica srl Tutti i diritti riservati
plane linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram