spoonfultravels blog


Natale a New York

Karen P.

E' il 24 dicembre, l'aeroporto di Roma Fiumicino è deserto, ma a noi non importa, ci aspetta un viaggio di nove ore per New York

e non vediamo l'ora di andare indietro nel tempo e atterrare per l'ora di cena nella città più natalizia al mondo... 

Ed è così che una volta ritirati i bagagli e preso il taxi all'aeroporto di Newark, Manhattan ci da il ben venuto!! Dal finestrino posso scorgere le luci di una metropoli che è riuscita a lasciarmi col fiato sospeso più di una volta... sento il vento gelido sul mio viso quando abbasso il finestrino per guardare oltre quel vetro ed entrare in quell'atmosfera che sognavo di vivere da anni sotto Natale!!


La Vigilia di Natale

Scendiamo sull'ottava a un soffio da Time Square. Davanti a noi il  Row NYC Hotel !! Entriamo e in fretta facciamo il check-in, saliamo in camera, posiamo le valige e usciamo immediatamente!! In realtà avevamo troppa fame!!

La nostra cena della vigilia l'abbiamo passata allo Smith's Bar and Restaurant di fronte l'hotel, hamburger e patatine fritte sono stati i protagonisti della nostra vigilia di Natale... ma a noi è andata bene così, eravamo entusiasti... eravamo a New York!

Usciti dal Ristorante, nonostante l'ora, abbiamo voluto salutare Time Square, non volevamo andare a dormire, sarà stato il jet-lag o la gioia di essere a New York per Natale, ma quella notte dormimmo davvero poco!!


 Natale a New York

Sono le sette e trenta quando scendiamo a fare colazione!! Il Row mette a disposizione tante prelibatezze dolci e salate, c'è l'imbarazzo della scelta!! 

Una porta girevole, ci catapulta direttamente in strada, ed eccoci a New York il giorno di Natale!! Prima tappa? Non abbiamo una meta prestabilita, così incominciamo a camminare e arriviamo a Bryant Park !

Già affollata a prima mattina, dai chioschetti arriva un profumo di doughnuts e pretzel appena sfornati!! Al centro del parco una pista di pattinaggio, un albero di Natale alto e possente addobbato e pieno di luci, e di sottofondo la musica natalizia che arriva da ogni angolo.. insomma puoi immaginarlo quanto  vuoi... devi viverlo!!


Radio City Music Hall Christmas Spectacular

Una sosta da Starbucks e via verso un'altra attrazione di New York, il Radio City Music Hall !! Entriamo immediatamente al botteghino, sono euforica, impaziente, non credo a ciò che stiamo per fare... abbiamo acquistato i biglietti per il Radio City Music Hall Christmas Spectacular !!

Sono felice, erano anni che desideravo assistere a questo spettacolo... Se verrete a New York sotto Natale, dovete assolutamente vederlo!! Chiamato anche "The Rockettes", è un must imperdibile sotto le feste natalizie, dal 1933 in scena ogni giorno per cinque volte al giorno!!

E' la descrizione del natale per eccellenza, c'è un orchestra dal vivo e ballerini e scenografie mai viste prima!! Piace o non piace la danza o il teatro, questo è da vedere!! 

Uscendo dal Radio City Music hall, tra la sesta e la cinquantesima strada, luminarie indescrivibili, richiamano l'attenzione per foto e video, palle di natale giganti e luci con cavi enormi... il mondo dei balocchi!! 


L'albero di Rockefeller Center

Si continua a passeggiare, tra grattaceli e negozi addobbati a festa... Ma è solo uno il luogo che veramente non vediamo l'ora di vedere... 

Ecco intravedere la Cattedrale di San Patrizio, puoi passarci più volte davanti, non ci si stanca mai di ammirarla, è una gioia per gli occhi, e quando ci si entra, si rimane sbalorditi, tanta la sua imponenza!

Al suo fianco i Grandi Magazzini Sacks... che dalle 17:00 in poi mettono in atto un vero e proprio spettacolo di luci, sulla facciata vi è allestito un grande castello, formato da centinaia e migliaia di luci, che col calar del sole a tempo di musica, prendono vita creando uno scenario unico ed emozione, che è possibile vedere dalla parte opposta della strada... nonché dalla piazza più affollata di New York, Rockfeller Center Plaza, dove l'albero più bello che io abbia mai visto, addobba questa piazza dal Natale del 1931!! Davanti a questo gigante, una delle piste di pattinaggio più famose al mondo, "The Rink at Rockfeller Center" ... di giorno o di notte è sempre affollata, ho avuto la fortuna di fotografarla mentre la pulivano... meravigliosa anche senza nessuno...

Proprio di fronte all'albero di Rockfeller Center, nel palazzo del Top of the Rock, il negozio di giocattoli, Fao Schwarz, una volta chiamato Toys "R" Us... è il negozio di giocattoli per eccellenza, bello e affascinante sia per i bambini altrettanto per noi adulti... sembra più un museo dei giocattoli, con la differenza che puoi acquistarli e alcuni provarli, come l'enorme pianola, che avrete sicuramente visto nel film anni 80' "BIG" dove sia grandi che piccini possono camminarci suonandola!


One World Trade Center

Il giorno di Natale è volato e nei giorni successivi non ci siamo fermati un attimo...volevamo vedere quanto più possibile c'era da scoprire a differenza della prima volta a New York !!! 

Altra tappa imperdibile, quindi, è il One World Trade Center !! A un passo dalle fontane dove un giorno c'erano le Torri Gemelle, con il naso all'insù, puoi ammirare l'enorme e altissimo grattacelo  "specchiato" talmente alto, da sparire tra le nubi di Manhattan... quando il cielo è parecchio nuvoloso!! 

Noi abbiamo preso i biglietti direttamente all'entrata!! Ci sono 3 opzioni di pagamento, noi abbiamo scelto quella da 58$ a persona, salti la fila e prima di iniziare il tour hai a disposizione una guida digitale con cui poter ascoltare e vedere la storia di Manhattan e i suoi edifici!! All'entrata se possedete un cavalletto ve lo toglieranno... purtroppo non è ammesso, poi ve lo restituiranno alla fine del tour! 

Si arriva al 102esimo piano in un minuto, in questo lasso di tempo l'ascensore prende vita, tramite un video in time-lapse, mostrandoci i cambiamenti di Manhattan nel tempo!! 

Ma l'emozione più forte si ha quando a un certo punto davanti a dei pannelli altissimi, ti mostrano un video della durata di circa due minuti, spiegarlo è riduttivo...posso solo dirvi che al termine di questo video, i pannelli come per magia si alzano, e delle vetrate enormi lasciano spazio ad una vista indimenticabile su tutto lo sky line di Manhattan!!!

Una lacrima scende sul mio viso, e la pelle d'oca non ritarda ad arrivare... EMOZIONE VERA, questo è quello che ho provato in quei pochi minuti al 102esimo piano di un edificio che racconterà la storia per tutte le generazioni avvenire!!

Uscendo dal Grattacelo One World Trade Center, si viene immediatamente lanciati in un'altra dimensione... Sembra una cassa toracica di un grandissimo dinosauro... Almeno ai miei occhi ha dato questa impressione! Vi sto parlando del Westfield World Trade Center, il centro commerciale più grande di Manhattan!! Sarà inevitabile vederlo perché ci cascherete dentro subito dopo la visita del One World Trade Observation !


Wall Street e il suo toro

A pochi minuti da Ground Zero, ci imbattiamo nel quartiere del Finantial District, più comunemente conosciuto come Wall Street; dov'è famosa usanza, toccare i testicoli del toro, come buona fortuna!! Questa enorme statua di bronzo chiamata Charging bull ( il toro all'attacco ) venne messa nella piazza di Bowling Green da un italiano, Arturo Di Monica che una notte del 1989 posizionò questa statua all'insaputa di tutti, lì dove la vedete oggi!! Ad oggi la statua è ancora di proprietà del suo creatore e rappresenta la forza finanziaria di Wall Steet, questa venne apprezzata a tal punto dai cittadini Newyorkesi, che la statua non fu mai più rimossa!! 

Una foto qui è d'obbligo, se non fosse che una fila lunghissima da entrambe le parti non da la possibilità di toccarlo...( almeno sotto le feste natalizie ) !

Ma in un modo o in un'altro, anche se non davanti, siamo comunque riusciti a scattare qualche foto toccando le famose palle del toro di Wall Street!! E anche questa magnifica esperienza è stata fatta!!!


Ponte di Brooklyn

Finalmente, per questa terza volta a New York, non potevo perdermi questa esperienza...

Passeggiare sul ponte di Brooklyn è una di quelle cose da fare assolutamente una volta nella vita!! E' un icona per la città di New York!!

Ho visto moltissime scene di film famosi girate su questo ponte, appena inizia a camminare, lo sguardo si dirige immediatamente verso l'alto, dove le corde d'acciaio del ponte uniscono i due pezzi centrali che sovrastano il cielo...

Iniziando ad avvicinarsi al centro del ponte è inevitabile girarsi per godere di un panorama stupefacente di Manhattan, che visto al calar del sole, mentre passeggi su questa passerella sospesa sopra la strada, dove passano le macchine, è completamente ipnotizzante!! Non sarei mai voluta andar via da lì... ma al calar del sole l'umidità e il freddo di dicembre si iniziano a far sentire, d'estate deve essere incredibile passeggiarci anche di sera!! 


Dumbo e la foto perfetta..

Dopo aver passeggiato sul ponte di Brooklyn, non si può evitare una foto sotto il ponte di Manhattan, affianco al Brooklyn Bridge!! 

Dumbo è un quartiere  che si trova sulla riva opposta di Manhattan al di sotto del ponte di Brooklyn, ci si arriva in metro, scendendo nella Dowtown Brooklyn! Iniziando a camminare, inizi a intravedere entrambe i ponti, fino a quando non arrivi alla famosissima Washington St. dove centinai di turisti ogni giorno scattano la fatidica foto che vede l'Empire State Building apparire sotto l'arco del ponte di Manhattan!!

E' uno degli scorci più suggestivi ed unici, assolutamente imperdibile!! E se la fame si inizia a far sentire, anche se tutti prediligono la famosa pizza di  "Grimaldi's Pizzeria" , noi abbiamo scelto la Ignazio's Pizza, una pizza buonissima con una vista mozzafiato sul Brooklyn Bridge e il Manhattan Bridge!!


Central Park...

Una mattina, ci siamo allontanati dal cuore della folla, per dirigerci verso Central Park...

Si crede che questo parco sia affollato e confusionario trovandosi appunto al centro di Manhattan, eppure non è così... 

C'è una pace inspiegabile, tutt'attorno vi è la metropoli che gli fa da cornice, ed è solo una bellissima cornice, che silenziosa con i suoi palazzi e grattaceli, racchiude in un caos cittadino, un parco inspiegabilmente quieto... ed è proprio nel momento in cui metti piede a Central Park, che una soffice sensazione di relax ti avvolge, mentre il tuo sguardo si perde al di là degli alberi e oltrepassando i vari ponticelli che lo caratterizzano, si hanno scorci sempre nuovi... muta a secondo delle stagioni ed è sempre incondizionatamente superlativo...

Passeggiare tra le sue viette, tra scoiattoli e ruscelli, carrozze e biciclette, mette di buon umore... impossibile non farci un salto, che piova o c'è il sole ... nevica o diluvia, credetemi è sempre uno spettacolo!


Flatiron Building

Cos'è... il Flatiron Building? E' il famosissimo palazzo a forma di ferro da stiro! Ti accorgi di lui soltanto guardandolo da lontano! Ed è bello, non avrei mai creduto mi potesse stupire così tanto!! 

Tra la Fifth Avenue e la Broadway questo palazzo che ha la punta larga appena 2 metri, è fotografato e amato da sempre! Furono gli abitanti di Manhattan a nominarlo "Flatiron Building" perché molto simile a un ferro da stiro, e dal vivo affascina e sorprende sempre parecchi turisti! 

Pensate mi è capitato anche altre volte di passarci vicino e di non accorgermi che era li a pochi metri da me... Questa volta ho voluto vederlo, e non ci sono capitata per caso, ma è stata comunque una sorpresa, visto che l'uscita della metro si trova proprio sotto di lui!! Naturalmente solo allontanandosi si riesce a scorgere tutta la sua unicità e bellezza!! Se arrivate dalla Madison Square, ve lo troverete davanti e rimarrete stupiti dalla sua maestosità!


Salutando New York...

Abbiamo visto e fatto tantissime altre cose in questi dieci giorni a New York, ma su alcune esperienze mi sento di scrivere un articolo dedicato, come per la Roosevelt Island Tramway, che mi ha lasciato senza parole, oppure la passeggiata serale per le ville addobbate di Brooklyn, che prendono il nome di  Dyker Heghts, la mia Italia a New York, l'affascinante "Little Italy" dove si respira aria di casa, e per finire la famosa notte di capodanno a New York, cosa fare, come festeggiarla e com'è viverla...

Su questi ultimi argomenti, mi sento di dover scrivere un articolo dedicato a ognuno di loro... 

Ritornando ai nostri giorni passati nella Grande Mela sotto Natale, posso solo dirvi,  essere stata un'esperienza meravigliosa, da fare una volta nella vita!! E' un'altra New York, più calda, frenetica e festosa...

Ovunque ti giri trovi luci, musica natalizia, profumo di dolci, sorrisi e negozi con vetrine stupende! Si sente il Natale, si sente il calore umano, si sente l'allegria e la spensieratezza dei giorni di festa!!

Ho visitato New York con il caldo settembrino, dove  i locali sparavano aria condizionata a manetta, e le bibite ghiacciate erano indispensabili, passeggiando per New York senza vento gelido in faccia e con le giornate più lunghe e meno affollate... 

Ma vederla col freddo, mentre cammino per Central Park con un caffè americano tra le mani, circondata da luci e meravigliosi addobbi, non ha prezzo... 

Arrivederci New York... perché con te non è mai un addio!

Karen P.     11 gennaio 2019

One comment on “Natale a New York”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow me on Instagram


Booking.com

Karen Pinna

In ogni articolo, racconterò le nostre avventure e disavventure… Vi parlerò dei luoghi che abbiamo visitato e vi darò dei consigli secondo il mio punto di vista, in quanto credo fermamente, che un viaggio è assolutamente soggettivo, ogni persona può vedere, assaporare e vivere lo stesso luogo in maniera completamente differente dal mio.

Benvenuti sul mio Blog di Viaggi…


Karen Pinna


Potrebbe interessarti anche ... 

www.spoonfultravels.com

CONTENT CREATOR: Karen Pinna | LOGO CREATOR:  Altavilla Veronica | WEB DESIGN: Djk Grafica srl Tutti i diritti riservati
Since 2018

plane linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram